peuterey rivenditori Fra noi due il silenzio

peuterey fur Fra noi due il silenzio

A me, questo libro piaciuto , i temi trattati sono pi o meno i nostri, ma la cosa che mi piaciuta di meno stata quando alla fine Elisa muore, per causa del povero ragazzo che ce la ha messa tutta per amarla e alla fine se la vede sparire.

Sar perch i mondi dove vivevano erano molto diversi tra loro,sar per la voglia del ragazzo di seguire il suo istinto e andare avanti col rapporto nonostante le raccomandazioni dei genitori di non vederla pi sar un po il tutto messo insieme a creare una storia che per me ha emozionato tantissimo.

Questo libro mi piaciuto molto, perch l’autore ha trattato argomenti molto vicini a noi ragazzi, come la sessualit Parla di due ragazzi che appartengono a mondi diversi, che per si intrecciano, grazie ad una storia d’amore. Inoltre questa storia si avvicina estremamente alla realt quindi non vedo il motivo per cui non parlarne. Roberto Denti affronta questi temi con grande tatto, poich ogni argomento se trattato con buon senso, pu essere educativo! Anche se non c’ un lieto fine in questo racconto, mi piaciuto molto grazie al modo di pensare di Sergio e grazie alla sua decisa voglia di continuare la sua storia, malgrado i genitori fossero contrari.

Sar felice di incontrare Roberto Denti, e poter esporre domande, proprio perch sono molto curiosa!! 😀

Questo libro mi piaciuto tantissimo, sopprattutto per gli argomenti di cui tratta e per la storia che l’autore a deciso di raccontare.

Secondo me questo libro adatto ad un mio coetaneo, anche se in alcuni capitoli ci sono termini che in un libro non ho mai letto, ma poi riflettendo ho pensato che comunque noi giovani usiamo spesso questo linguaggio (anche se non molto adatto).

La storia di questo libro all’inizio molto bella e solare, perch parla di questi due ragazzi molto diversi tra loro,o meglio che fanno due vite diverse una da nomade e una da stanziale ma che alla fine non dovrebbero essere considerati diversi, che dopo diversi incontri di nascosto si iniziano ad amare e a fare cose come veri adulti tanto che “SPOILER” alla fine Cirikli rimane incinta e, come poi scritto nel film, lei morir grazie ad un aborto. Io ci sono rimasta molto male quando nelle ultime pagine ho letto ci che successo a Cirikli, perch non me lo sarei mai aspettato.

Anch’io non vedo l’ora di vedere l’autore di questo libro per fargli domande riguardo la sue vita e il libro che noi abbiamo letto, come mai ha deciso di far finire il libro cos ecc.!
peuterey rivenditori Fra noi due il silenzio
! 🙂

Questo libro mi piaciuto molto. all’inizio pensavo fosse il solito libro con la solita storia romantica che finisce sempre a lieto fine, invece leggendolo tutto ho capito quanta diversit avesse.

Mette in rialzo due argomenti riguardanti l’amore tra questi due ragazzi: uno la diversit di popoli, di religioni, di usanze. l’altro secondo me la differenza di et fa capire quanto l’amore pu unire anche solo da uno sguardo. L’amore tra questi ragazzi mi ha colpito molto, mi ha colpito il comportamento di Sergio sempre vicino ad Elisa, anche se oppresso dalle parole del padre e del fratello di lei ma comunque mai arresosi e della ragazza che oltre a vivere una situazione difficile, non si fa prendere dalla paura e continua a vivere il suo sogno. Mi dispiaciuta la fine per questo cambiamento mi ha portato a raccontare e a leggere un libro con occhi diversi dal solito. Molto spesso questi libri ,che ti lasciano dei sentimenti nuovi e diversi, sono quelli che ti rimangono pi a cuore. Sergio non teme il fratello di Elisa, questo significa che prova un grande amore, e farebbe di tutto per stare con lei, anche se le loro strade prima o poi si dovranno dividere. I temi che tratta il libro sono adatti a un ragazzo/a della mia et anche perch sono cose che succedono anche nella realt Non mi aspettavo questo finale, mi ha un p delusa, ma allo stesso tempo mi ha stupito e mi piaciuto anche se era triste, perch ha un lieto fine diverso dagli altri. Non vedo l’ora di incontrare Roberto Denti per fargli delle domande che mi interessano molto.

Io solitamente preferisco racconti d’avventura e fantastici quindi questo libro non mi piaciuto molto, anche se l’autore scrive in modo coinvolgente.

La trama di questo libro racconta di una storia d’amore fra adolescenti di due mondi molto diversi: Elisa una zingara e Sergio uno studente milanese; inoltre non mi aspettavo un finale cos tragico dove Elisa muore per colpa di un aborto non regolare.

Il tema trattato un po’ crudo ma Roberto Denti usa sempre un linguaggio appropriato per noi ragazzi.

Il libro di Roberto Denti mi piaciuto molto, perch l ha gestito con abilit un argomento difficile, quale la sessualit I protagonisti del libro sono due ragazzi, Sergio ed Elisa, che si trovano con la loro storia nell del ciclone. Intorno a loro ci sono le diversit dei due mondi cui appartengono, i diversi modi di pensare e le parole dure e forti dei loro genitori che sono contrari alla loro unione. Al centro ci sono loro due, guidati dalla luce del loro amore forte e fidato. Cercano in tutti i modi di lasciarsi alle spalle le critiche degli altri e proseguono per la loro strada, seguendo i sentimenti e il cuore. La fine anche se un po tragica e inaspettata deriva dall dei due ragazzi, che prendono decisioni senza riflettere sulle conseguenze e seguendo l verso l Considero questo libro come un lettura per i ragazzi, che tratta temi e argomentazioni adeguati per la nostra et A mio parere non trovo giuste le critiche che ha ricevuto. Non vedo l che arrivi il 28 Gennaio per incontrare l

Questo libro mi piaciuto molto, perch parla di un ragazzo di nome Sergio che ha la nostra et e si innamora di una ragazza di nome Elisa, ma dalla gente del suo popolo viene chiamata Cirikli ed un po’ pi grande di lui e pur di vederla ogni giorno cerca sempre di andare al lunapark anche mettendosi contro il fratello di Cirikli e di trascurare i genitori,
peuterey rivenditori Fra noi due il silenzio
la scuola e gli amici.

Secondo me l’autore cerca di fare capire che anche alla nostra et si pu amare qualcuno e non per questo dobbiamo sempre sentirci dire dalle persone pi grandi che una cotta passeggera.

La fine mi ha un po’ turbata, perch sinceramente non mi sarei aspettata mai che Cirikli morisse solamente per un aborto non fatto bene.

Consiglio a tutte le persone di leggere il libro di Roberto Denti, perch tratta argomenti giusti da proporre soprattutto ai ragazzi.

peuterey rivenditori ‘fonduta stracciata’

peuterey collezione 2014 ‘fonduta stracciata’

Prove pre natalizie. Ho preparato dei ravioli (metà segale e metà 00) con ripieno di porcini trifolati (perfetti). Purtroppo non posso dire altrettanto della fondutina con cui condirli, che si è stracciata dopo aver messo l’uovo (il sapore era ottimo, ma la consistenza.),

Ecco il procedimento che ho seguito

Preparate il condimento. Sciogliete 20 gr. burro in un tegamino, unite la fontina e il latte tiepido, alzate la fiamma e mescolate fino a ottenere un composto solido. Unitevi 2 tuorli, uno alla volta, la pasta di tartufo, poco pepe e fate addensare per qualche minuto.

Avete qualche ricetta sperimentata? Inoltre, una volta preparata, la fonduta può essere riscaldata per esempio a bagno maria o va fatta esclusivamente al momento?

Grazie, come sempre, per il vostro indispensabile e prezioso aiuto

La fonduta dovrebbe essere cotta a bagnomaria, sempre. Io procedo così: lascio a bagno la fontina tagliata a fettine piccole e sottili nel latte per qualche ora, anche una notte. Il latte deve ricoprire appena appena la fontina, non metterne troppo. Al momento di cuocerla, faccio intiepidire l’acqua del bagnomaria poi inserisco il pentolino con fontina e latte, e mescolo sempre. L’acqua deve arrivare a sobbollire leggermente, mai troppo. Fontina e latte dapprima diventano una massa abbastanza solida, continuo a mescolare fino a che improvvisamente il pappone si liquefa. A questo punto, fuori dal fuoco metto i tuorli, precedentemente preparati in una ciotola, e mescolo per amalgamare il tutto prima di rimettere sul fuoco. Lascio qualche minuto fino a che il tutto raggiunge la consistenza di una crema e servo. A mio parere la fonduta è come il risotto: sono i commensali ad aspettare, e non viceversa.

E’ possibile, Rita, che i tuorli siano stati aggiunti troppo presto.

Per 4 persone mettogr. 450 di fontina, 4 rossi d’uovo, 1 cucchiaio di farina di grano, 1 bicchiere di latte

Mettere in una casseruola 450 gr. di fontina a temperatura ambiente tagliata a dadi e un cucchiaio di farina di grano; mescolare bene con un cucchiaio di legno ed aggiungere un bicchiere normale di latte freddo. Rimestare bene il tutto e lasciare riposare un po’, anche qualche ora. Mettere a cuocere il preparato su fuoco normale, mescolando sempre con un cucchiaio di legno; portare il tutto a cottura, facendo attenzione che la fontina non bolla. Quando il composto avrà raggiunto la temperatura di 60, e la fontina si sarà sciolta, togliere la pentola dal fuoco ed aggiungere 4 rossi d’uovo; frullare con un frustino, in modo da amalgamare bene le uova con la fontina. Rimettere la casseruola sul fuoco e continuare a mescolare sino ad una temperatura di 60/70 in modo che le uova cuociano con la fontina. Non appena la fonduta sarà diventata vellutata, servirla in tegamini o piatti da zuppa molto caldi.

L’ho sempre cotta sul fuoco, ma pianissimo, e credo che la variabile determinante sia la temperatura. Ci vuole una pentola a fondo spesso e antiaderente per evitare che attacchi al fondo, e se non si riesce a regolare il fornello molto basso, allora meglio il bagnomaria.
peuterey rivenditori 'fonduta stracciata'