daunenmantel peuterey deuterio nell

peuterey fabbrica deuterio nell

deuterio Isotopo dell ordinario, rispetto al quale ha massa atomica doppia (il nucleo del suo atomo costituito da un protone e da un neutrone, quello dell di solo da un protone). Detto anche pesante, si rappresenta con il simbolo D oppure 2H. Washburn) per via spettroscopica nel 1931, un gas di peso atomico doppio di quello dell 2,0147, ed presente in esso nel rapporto di circa 1:6000. Al diverso peso dei due isotopi corrispondono differenti propriet fisiche (v. tab.). Le reazioni chimiche che presentano sono sostanzialmente le stesse, per esse avvengono a diversa velocit (per es., una miscela H2 + Cl2 a 0 forma acido cloridrico con velocit circa 13 volte maggiore di quella relativa alla miscela D2 + Cl2, a parit di condizioni operative). Ottimo moderatore di neutroni sia per la sua limitata capacit di assorbirne sia per la sua buona capacit di rallentarli, il d. si usa inoltre nella sintesi di composti organici preparati a scopo di studio (in particolare l di d., detto anche ); allo stato liquido usato come bersaglio per lo studio delle collisioni di particelle elementari contro neutroni.

I composti deuterati sono composti nei quali uno o pi atomi di sono stati sostituiti con altrettanti di d., quali: la deuteroammoniaca, ND3; l deuterosolforico, HDSO4 o D2SO4 ecc.; tali composti si ottengono di solito tramite trattamento con d. gassoso a temperatura piuttosto elevata e in presenza di catalizzatori, dei composti contenenti l ordinario o anche attraverso reazioni di addizione, di scambio, di sostituzione e di riduzione. La presenza del d. al posto dell altera le propriet chimico fisiche del composto: cos l (NH3) fonde a e bolle a la deuteroammoniaca fonde a e bolle a l H2O, a 20 ha una densit di 0,9982 g/cm3, quella contenente deuterio (o ), D2O, ha densit 1,1056 g/cm3. Anche altre propriet (per es. quelle biologiche) possono variare; cos l pesante pu riuscire tossica per alcuni organismi. I composti deuterati trovano importanti applicazioni come mezzo d della struttura delle molecole organiche (variazione degli spettri infrarossi, degli spettri Raman ecc. Simile nell’aspetto all’acqua ordinaria, rispetto alla quale ha più elevata densità (1,10 g/ml), punto di ebollizione (101,4 C) e punto di fusione (3,8 C) più elevati. Cavendish nel 1766. Il suo nome deriva dal fr. hydrogène, termine coniato come aggettivo (che genera l’acqua) dal chimico francese G. de Morveau, con A. L. Gli esempi più importanti di reazione nucleare reazione nucleare sono la fissionee la fusione. Al riguardo il principale pilastro del regime internazionale di non proliferazione è costituito dal Trattato contro la proliferazione degli armamenti nucleari del 1968 (NPT, Non Proliferation Treaty). .

Dizionario delle Scienze Fisiche (1996)

Deuterio o pesante o diplogene è l’atomo d’ il cui peso è circa due (2,01309 nelle unità standard per i pesi atomici), ossia circa il doppio del peso dell’atomo d’ comunemente conosciuto. Questa differenza nel peso è dovuta al fatto che mentre quest’ultimo ha un nucleo composto .
daunenmantel peuterey deuterio nell