giubotto peuterey Douglas Costa tiene i bianconeri in scia al Napoli

peuterey online Douglas Costa tiene i bianconeri in scia al Napoli

TORINO Alla Juventus basta un gol di Douglas Costa per piegare il Genoa e tenere cos il passo della capolista Napoli, ora distante nuovamente di un solo punto in classifica. Primo tempo dominato dai bianconeri e chiuso sull grazie alla rete del brasiliano. Nella ripresa qualche sofferenza di troppo nel finale, ma gli ospiti non impensieriscono mai la porta bianconera.

SUBITO DOUGLAS COSTA Max Allegri, privo dell Dybala, non rinuncia al 4 3 3 e in attacco schiera Douglas Costa, Mandzukic e Higuain. In mezzo al campo Pjanic, Khedira e Matuidi. Davanti a Szczesny, Chiellini e Benatia con Lichtsteiner e Alex Sandro esterni. Ballardini risponde col 3 5 2 con Pandev e Taarabt davanti, Rosi e Laxalt esterni con Omeonga, Bertolacci e Riigoni a centrocampo. La Juventus prende subito in mano le redini del gioco e attacca alla ricerca del vantaggio: in avvio ci prova Pjanic con un tiro al volo fuori misura di poco. Al 5 piattone destro di Khedira da buona posizione, ma esecuzione da rivedere. Al minuto 8 occasione ancora per Pjanic dalla sua mattonella preferita ma stavolta la punizione a giro trova un super Perin. Poco dopo il quarto d arriva il gol bianconero: Douglas Costa lotta e conquista palla, scambia con Mandzukic e insacca da due passi. Si ferma a 415 l in campionato di Perin.

CALANO I RITMI Dopo il vantaggio della Juventus, i ritmi calano. I bianconeri gestiscono l mentre il Genoa non riesce mai a venire fuori per impensierire Szczesny che non effettua una parata che sia una. Al 23 Pjanic ci riprova con una mezza girata, ma Perin attento. L tentativo rossobl alla mezz ma Laxalt spara altissimo. Al 32 ci prova Mandzukic ma il suo tiro centrale e facile per l difensore del Grifone.

IL SECONDO GOL NON ARRIVA A inizio secondo tempo Ballardini rinforza l inserendo Galabinov al posto di Rigoni. La manovra rossobl migliora o perlomeno gli ospiti non sono pi cos passivi come durante i primi 45 Ma sempre la Juventus ad attaccare e a cercare il raddoppio. Ci provano Alex Sandro con un sinistro rasoterra e Pjanic con un destro: entrambi sul fondo. Al 19 invece una grande occasione: Lichtsteiner mette una palla forte quasi dal fondo, ma la sfera viene provvidenzialmente respinta da Izzo. Quindi conclude Higuain, ma blocca Perin.

IL GENOA CI PROVA NEL FINALE Arrivano i cambi e se Ballardini inserisce Lazovic e Lapadula al posto di Taarabt e Pandev, Allegri deve rinunciare a Khedira per un infortunio: entra Sturaro. Quindi Asamoah rileva Alex Sandro e Barzagli sostituisce Lichtsteiner. Il Genoa ci prova soprattutto nel finale, ovvero quando la Juventus ha esaurito o quasi le energie. Al 36 punizione di Lazovic dalla destra, deviazione pericolosa sotto porta di Spolli e Chiellini spazza. Dopo una girata di destro fuori misura di Pjanic, ancora Genoa al 43 punizione con palla in area, sponda di Rossettini e Rosi conclude altissimo. La Juventus non finalizza con Higuain e Matuidi all minuto, mentre il Genoa non sfrutta un angolo nel recupero.
giubotto peuterey Douglas Costa tiene i bianconeri in scia al Napoli