peuterey sito ufficiale outlet cook ondarockers e cucina

peuterey 2014 cook ondarockers e cucina

. chiedo: ma se io volessi mangiare pomodori (non ne mangio da più di un anno e invece mi piacciono tanto, ma tanto), ecco, come faccio a renderli meno acidi? Cioè, io nel sugo metto quella punta di zucchero che serve, e queste indicazioni dei pomodori confit mi sa che non sono il male, per me.

per favore, datemi una dritta: voglio un con una cosa rossa che non sia la carota

Immagino che il problema non sia il sapore acidulo ma il fatto stesso che siano acidi. Beh, lo zucchero toglie il sapore acidulo ma di certo non abbassa il pH, se il tuo è un problema di stomaco ho idea che l sia mangiarli cotti, affogati in alimenti basici.

Preparazione: preriscaldare il forno a 180.

In una bastardella sbattere le uova, il latte, il sale, il pepe e tenere da parte.

Spalmare la senape su un lato di 4 delle fette di pane, sovrapporre una fetta di formaggio poi il prosciutto e ancora il formaggio quindi coprire con le altre 4 fette di pane.

Porre i toast in una pirofila e irrorarli con le uova sbattute, girarli e poi panarli nei cornflakes tritati grossolanamente.

In una grande padella antiaderente fate sciogliere il burro quindi rosolate i toast circa un minuto per lato. Una volta dorati porli in una teglia e infornarli per circa dieci minuti, a metà del tempo girarli.

per prima cosa si tagliano a pezzettoni un paio di mele e le si mettono a caramellare con due cucchiai di fruttosio e mezzo bicchiere d il tutto a fuoco medio e poi lasciati riposare, lasciando addensare (vien fuori una sorta di quasi marmellata).

preparare una pasta frolla utilizzando farina di kamut, fruttosio e sciroppo d aggiungendo un po di scorza di limone grattuggiata; la pasta risulterà più morbida del previsto e va lasciata in frigo per 30 min.

intanto, preparare una crema pasticcera con latte parz. screm. e fruttosio; sarebbe necessario cuocere la crema più a lungo, a causa del tipo di latte, ma lasciamo inalterati i tempi di cottura, così da avere una crema non troppo densa. ho aggiunto anche un po di essenza di vaniglia (mezza fialetta).

imburrare una tortiera (preferibilmente piccola, vista la “resa” della crema) e foderare di pasta frolla.

versare parte della crema e poi inserire le mele caramellate; finire con altra crema.

mettere sopra altra pasta frolla ma senza chiudere sui bordi e spolverare con zucchero di canna.

infornare per 25 min a 180, mettendo nella parte bassa del forno una pirofila con un dito d La pasta frolla. già in partenza più morbida del normale, rimarrà tale, assumendo la consistenza quasi della pasta brisè.

La crema rimarrà molto slegata e pappando questa delizia le papille gustative vi ringrazieranno.

poi ho buttato 300g di farina “0”, poi 100g di strutto, 40g di grana, 40g di pecorino e 5g di sale. e poi altri 300g di farina.

ho lasciato impastare per 3/4 min.

tolto l dal robot, l messo a riposare coperto da un canovaccio per circa 1 ora.

intanto, ho fatto a dadini 200g di emmental, 80g di salsiccia, 2 wurstel.

ho steso la pasta su una teglia foderata con carta da forno; ho distribuito sopra gli ingredienti a cubetti, una spolverata di pecorino e pepe e poi, aiutandomi con la carta forno, ho arrotolato il tutto (la pasta, avendo una frazione di strutto e formaggio, risolta molto più morbida di una classica pasta per pane o pizza).

ho distribuito sopra qualche altro cubetto di emmental e una spolverata di grana e ho infornato per 30/35 min a 240.
peuterey sito ufficiale outlet cook ondarockers e cucina