peuterey sceptre Università Cattolica del Sacro Cuore

peuterey sceptre Università Cattolica del Sacro Cuore

Laurea in Giurisprudenza, Dottorato Agrisystem, candidatura inoltrata via web e assunzione nella sede di Malm in Svezia. Francesca Lotta ritiene che la formazione interdisciplinare di alto livello ricevuta, sia stata fondamentale per il suo percorso professionale. Agli studenti consiglia: appassionarsi e abbandonare una visione tradizionale del diritto. La legislazione sempre pi tecnica e una solida conoscenza del diritto non basta, necessario sviluppare competenze trasversali e interdisciplinari, specialmente quando si lavora in settori altamente innovativi. Ma non guasta mai essere curiosi, mettersi in gioco e non aver paura di cambiare idea, Paese e prospettive

Laureata triennale in Scienze dell’educazione e delle formazione nel dicembre 2012 con una tesi dal titolo “Dal curare al prendersi cura. Responsabilit e alterit relatore Prof. Adriano Pessina, a Parigi da un anno dove lavora come educatrice con adolescenti autistici. tanto all’Universit Cattolica perch grazie alla laurea in Scienze dell’educazione ho imparato che non valgo n pi n meno dei ragazzi per cui lavoro ma che esiste una relazione che ci arrichisce ogni giorno e che abbiamo solo dei ruoli sociali diversi Leggi tutto

Dalla triennale in Scienze linguistiche per le Relazioni internazionali al progetto Overseas negli Stati Uniti dove ha vissuto un’esperienza di volontariato internazionale grazie al Charity Work Program dell’Ateneo. Il master in Cooperazione Internazionale e Sviluppo (MIC dell’Alta Scuola in Relazioni Internazionali (Aseri) e infine, l’Executive master in Social Entrepreneurship (EMSE) dell’Alta Scuola Impresa e Societ (Altis), dove ha vinto una borsa di studio totale di Ubi Banca: stata la chiave di volta che ci ha fatto fare il salto dall’idea alla realt Mi ha permesso di capire se il modo in cui stavamo strutturando il progetto poteva funzionare ed era realistico e mi ha fornito diversi esempi di best practices Leggi tutto

Una laurea in Lettere, un Master in Didattica dell’Italiano L2, un biglietto per Hong Kong per uno stage che diventa un lavoro stabile. Nicole Musto, dopo un internship i alla Dante Alighieri Society di Hong Kong, vive e lavora nella metropoli asiatica. La Dante, fondata nel 1889 da un gruppo di intellettuali guidati da Giosu Carducci, tutela e diffonde la lingua e la cultura italiane nel mondo. La sede nella regione asiatica uno dei 401 Comitati sparsi per il mondo.

mia avventura qui a Hong Kong iniziata circa un anno fa, grazie a uno stage all’interno del master in Didattica dell’italiano L2 racconta. stato molto difficile abituarmi alla vita qui: Hong Kong, tra tutte le citt cinesi, un mix tra Oriente e Occidente. una citt viva, ricca di contraddizioni, un punto d’incontro tra persone provenienti da tutti gli angoli della terra e questo mi ha sin da subito affascinato racconta Nicole.

Laureato in Lettere classiche in Universit Cattolica nel 1959, ha poi intrapreso studi in Austria, a New York dove si laurea in filosofia alla Fordham University, a Chicago dove approfondisce la filologia orientale e studia archeologia. Giovanissimo nel 1962, partecipa alla sua prima missione in Iraq come epigrafista, lavorando agli scavi di Nippur, citt sacra dei Sumeri. Due anni dopo, nel 1964 visita la missione italiana a Ebla, dove in seguito verranno scoperti gli scavi reali. Da questo momento entrer a far parte della commissione internazionale per la pubblicazione dei testi. un periodo particolare anche perch sceglievi l’universit senza sapere con precisione quale sbocco professionale avresti trovato. Mi sentivo portato per il marketing, tutto forse sarebbe stato pi facile, ma poi ho fatto una scelta diversa per mettermi alla prova: controllo di gestione, volevo trovare una complementarit nella mia formazione Leggi tutto

Per me che venivo da un paesino in cui non c’erano nemmeno i semafori l’arrivo a Milano stata un’esperienza fortissima, non solo perch passavo dal liceo all’Universit ma anche perch mi ritrovavo in una citt in cui si viaggiava in metropolitana.

La Cattolica stata anche un rifugio per me che ero una fuori sede. Poter mangiare in una mensa pi che decente, avere a disposizione un servizio di assistenza medica,
peuterey sceptre Università Cattolica del Sacro Cuore
le biblioteche in cui trovavo lo stimolo per studiare anche quando non ne avevo voglia, i professori disponibili anche al di fuori degli orari di ricevimento hanno reso il mio soggiorno semplice.

Nei giorni dell Olimpiadi invernali di Torino 20016, decine di sportivi hanno preso la deviazione per Soriso, un paesino della profonda provincia novarese, un pugno di case discretamente anonime, 700 abitanti e un ristorante tre stelle Michelin, che la patron, Maria Luisa Valazza, con un gioco di parole ha battezzato “Al Sorriso”. Il Sorriso di Soriso, secondo la guida enogastronomica pi autorevole del mondo (800 mila copie vendute per 12 edizioni diverse in cinque lingue), uno dei cinque paradisi italiani dell’arte culinaria. Cinquantasei anni, capocuoca di talento, Maria Luisa Valazza espone i galloni per l’undicesimo anno di fila sulle pareti del suo locale. E accanto ai riconoscimenti della Guida Rossa ha sistemato, in una cornice a parte, la laurea in Lettere conseguita all’Universit Cattolica.

Dopo la laurea Cologni scrive saggi, libri specialistici e articoli. Poi, un giorno, incontra Alain Dominique Perrin e inizia la sua scalata in Cartier. E’ sua l’intuizione di lanciare il marchio francese sul mercato italiano. Il successo straordinario. Diventa prima vicepresidente poi presidente esecutivo di Cartier, ottenendo anche un riconoscimento ufficiale da Mitterand: Cavaliere dell’ordine nazionale del merito. Dodici anni dopo, nel 2002, riceve da Ciampi anche il titolo di Cavaliere del Lavoro.

Ma avere idee non basta. Bisogna saperle realizzare, artigianalmente. Cos nel ’95 crea a Milano la Fondazione delle Arti e dei Mestieri per dare un contributo alla formazione di nuovi artigiani e nel ’97 collabora alla creazione dell’omonimo Centro di ricerca dell’Universit Cattolica.

Nel 2004 crea una scuola di designer e professionisti, con la collaborazione della Creative Academy di Milano.

Dai fragori degli anni Settanta, alla verde quiete di Milano 2. E’ stata questa finora la parabola professionale di Emilio Carelli, prima giovane studente di una Cattolica assediata dalla protesta giovanile sessantottina, oggi direttore di Tgcom, testata online di Mediaset che ha i suoi studi proprio nel moderno complesso residenziale milanese. In mezzo un’avventura giornalistica che fin dai primi esordi in Fininvest, agli inizi degli anni ’80, ha avuto molti momenti esaltanti, tra i quali merita una citazione particolare la fondazione del Tg5 insieme a Enrico Mentana.

Dal Liceo Classico di Foggia al dottorato in Scienze umane e sociali all’Universit del North Carolina. Poi docente di studi cinematografici all’ateneo di Pittsburgh, direttore della formazione quadri alla Texas Instruments e da diciassette anni braccio destro di Bernard Arnault, patron di LVHM, primo gruppo mondiale di prodotti di lusso. Quella di Concetta Lanciaux una carriera in continua ascesa, che l’ha portata a essere eletta dal Wall Street Journal tra le trenta donne manager pi influenti d’Europa. E che iniziata in Cattolica, nelle aule della facolt di Lettere classiche.
peuterey sceptre Università Cattolica del Sacro Cuore